Cos'è la sessuologia

Cos'è la sessuologia

Esattamente vent'anni fa mi rendevo conto dell'inaccessibilità delle informazioni riguardanti la sessualità e di quanto questo potesse influenzare il modo di crescere, di esistere e di rapportarsi, in ogni persona. Esattamente vent'anni fa rimanevo appassionata di fronte alle lezioni - "clandestine" - di educazione sessuale e al loro essere una inesauribile fonte di appagamento in tutti gli adolescenti di ogni età. Ogni chiarimento in più ci permetteva di entrare nella cultura del rispetto. Rispetto prima verso se stessi e poi verso gli altri. Oggi scopro che la situazione non è molto cambiata, se non per un tabù inverso che si è andato sviluppando: il "tabù del non sesso", quello per il quale di sessualità bisogna parlare sempre e comunque, seppur disinformando.
La sessualità è un comportamento, e come tutti i comportamenti viene influenzata da fattori genetici, sociali, culturali, familiari, psicologici, emotivi. Ed è da questi, così come dai tabù, dalla disinformazione e dalla cattiva comunicazione che nascono quelle che oggi sono le più comuni difficoltà di relazione nelle coppie: le difficoltà nel comportamento sessuale. Oggetto di studio della sessuologia sono però non solo le difficoltà relazionali e sessuali, ma anche le potenzialità all'interno della coppia, l'attenzione al benessere e alla prevenzione.
Contattami

Disfunzioni sessuali 2.0

Nell'epoca del 2.0 ognuno ha la possibilità di essere terapeuta di se stesso con un semplice click su Google. Quello che non si sa è che il web può essere un ottimo mezzo di prevenzione, ma un pessimo strumento di autodiagnosi e cura. Il principale dramma dell'individuo che vive una difficoltà relazionale e sessuale è quello di sentirsi "atipico" rispetto alla generazione dei superdotati del 2.0: internet fornisce informazioni ambigue, errate e patologizzanti. Le principali disfunzioni sessuali sono classificate in base alla fase della risposta sessuale che viene da queste ostacolata. Pertanto disfunzione erettile, eiaculazione precoce, vaginismo, anorgasmia, ipoattività del desiderio e avversione sessuale, non rappresentano la personalità dell'individuo nè il suo modo di essere, ma esprimono i sintomi di problematiche che temporaneamente intralciano il benessere sessuale individuale o della coppia.

Epidemiologia

Disfunzione erettile 42 / 100
Eiaculazione precoce 48 / 100
Vaginismo 17 / 100
Anorgasmia 25 / 100
Disturbo del desiderio 47 / 100

10

Anni di studio

22

Convegni e Relazioni

220

Ore di educazione sessuale

35

Tazze di tè

  • La più grande scoperta della mia generazione è che gli esseri umani possono cambiare le loro vite cambiando le abitudini mentali.

    William James
    William James
    Psicologo
  • Sfortunatamente per la psicologia, tutti pensano di essere psicologi.

    Jean Piaget
    Jean Piaget
    Pedagogista
  • Le emozioni inespresse non moriranno mai. Sono sepolte vive e usciranno più avanti in un modo peggiore.

    Sigmund Freud
    Sigmund Freud
    Psicanalista
  • La vagina non morde.

    Virginia
    Virginia
    Attrice interprete di Virginia Johnson